Referendum Costituzionale del 29 marzo 2020

REFERENDUM COSTITUZIONALE DEL 29 MARZO 2020

Rinviata la data del referendum confermativo sulla riduzione del numero dei parlamentari, in programma il 29 marzo prossimo.

Il Consiglio dei ministri (Cdm) del 5 marzo 2020 ha deciso di proporre al Presidente della Repubblica la revoca del dPR 28 gennaio 2020, con il quale, prima dell’emergenza sanitaria da Coronavirus, è stato indetto il referendum popolare confermativo.

La scelta del Cdm ha l’obiettivo di consentire a tutti i soggetti politici una campagna elettorale efficace e ai cittadini un’adeguata informazione sulla scelta che sono chiamati a fare votando sul quesito referendario.

Le procedure referendarie in Italia e all’estero vengono quindi sospese, per riprendere quando sarà fissata la nuova data del referendum.

 

******

Con decreto del Presidente della Repubblica del 28 gennaio 2020, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 23 del 29 gennaio 2020, sono stati convocati per domenica 29 marzo 2020  i comizi elettorali per il REFERENDUM POPOLARE CONFERMATIVO avente ad oggetto il seguente quesito referendario:

“Approvate il testo della legge costituzionale concernente "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari", approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - Serie generale - n. 240 del 12 ottobre 2019?”

 

Manifesto convocazione comizi elettorali


OPZIONE DEL VOTO DEI CITTADINI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO

Gli elettori residenti all'estero ed iscritti all'AIRE che intendono votare in Italia dovranno far pervenire all’UFFICIO CONSOLARE competente per residenza (Ambasciata o Consolato), entro l'8 febbraio 2020, con possibilità di revoca entro lo stesso termine, un’apposita dichiarazione su carta libera che riporti: nome, cognome, data e luogo di nascita, luogo di residenza, indicazione del comune italiano d'iscrizione all'anagrafe degli italiani residenti all'estero, l'indicazione della consultazione per la quale l'elettore intende esercitare l'opzione.
La dichiarazione deve essere datata e firmata dall'elettore e accompagnata da fotocopia di un documento di identità dello stesso e può essere inviata per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano all’UFFICIO CONSOLARE, anche tramite persona diversa dall’interessato.

 

Modulo voto in Italia

 

VOTO DEGLI ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO

Gli elettori, ed il oro familiari conviventi, che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all'estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento del suddetto referendum, potranno votare per corrispondenza ricevendo l'apposito plico elettorale al domicilio estero.
Chi intende votare per corrispondenza dovrà quindi - entro e non oltre il 26 febbraio 2020 - inviare al Comune di Casorate Sempione il modulo di opzione, con allegata copia di un documento di identità, con le seguenti modalità:

- all'indirizzo e-mail : demografici@comune.casoratesempione.va.it;
- all'indirizzo pec: casoratesempione@legalmail.it;
- a mezzo fax (0331295093)
- mediante recapito a mano anche da persona diversa dall’interessato.

Entro tale termine (26 febbraio 2020) è possibile la revoca.

 

Scarica il fac-simile opzione

 

VOTO DOMICILIARE

 

E' possibile fare domanda di voto domiciliare per elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l'allontanamento dall'abitazione. Vedi avviso allegato e domanda.

ultima modifica: F F  13/03/2020
Risultato
  • 4
(4 valutazioni)


immagine fondo